evento_fb_dialetto

A voj scorar in dialet!

Quante volte abbiamo pensato che il dialetto e tutte le sue forme è un patrimonio culturale che non va disperso? A noi è capitato spesso e soprattutto quando ci siamo resi conto che i nostri figli non lo capivano nè tantomeno riuscivano a dire una parola in romagnolo. Così abbiamo pensato di coinvolgere l’amico Alfonso Nadiani che ha curato l’articolazione di cinque lezioni per principianti.

Le lezioni, aperte a tutti e senza limite di età, inizieranno mercoledì 2 febbraio 2018.

Il corso si terrà presso il coworking Quazàr  il mercoledì dalle 20.30 alle 23.00 circa secondo il seguente PROGRAMMA:
• Prima lezione: origine del Romagnolo e sue principali caratteristiche (Gilberto Casadio);
• Seconda lezione: cenni di fonetica e morfologia. La grafia;
• Terza lezione: la produzione letteraria fra teatro, libri e riviste (Mario Gurioli);
• Quarta lezione: la produzione letteraria: La poesia. (Giuseppe Bellosi);
• Quinta lezione: STASERA UV TOCA A VOU, festa finale con interventi dei corsisti in letture, monologhi, dialoghi e poesie in dialetto. Consegna attestati e piccolo rinfresco.

Nelle prime quattro serate gli ultimi 15 minuti saranno dedicati alla pratica ed alla conversazione rigorosamente in dialetto Romagnolo

Per informazioni sul programma o per eventuali richieste scrivici a distretto.a@gmail.com oppure contattaci allo 335.345811

Iniziativa ideata da Distretto A in collaborazione con Associazione Istituto F. Schurr per la valorizzazione del patrimonio dialettale romagnolo.

Per iscriversi basterà compilare con i vostri dati questo MODULO
Il costo è di 55,00 €

Si ringraziano Osteria della Sghisa, Quazàr, Bottega Bertaccini.
La vignetta di Emiliano Mariani è tratta dal «Luneri di Smembar», di Tipografia Faentina, anno 2016