evento_fb_dialetto

A voj scorar in dialet! 2 edizione

Dopo il grande successo della prima edizione torna il corso di dialetto organizzato da Distretto A!

Sempre nella sede del coworking Quazar, un corso in 4 serate a tema.

Ecco il programma:
LEZIONE 1 – 6 febbraio
IN RUMAGNÖL US DÌS ….
espressioni, parole, modi di dire del romagnolo
con l’aiuto di ROMAGNA SLANG: prof. Gilberto Casadio e Roberto Gentilini della “Schurr”.
Gli allievi saranno invitati a portare un modo di dire o una parola in dialetto di cui non conoscono il significato o la provenienza.

LEZIONE 2 – 13 febbraio
DA E TRÈB A LA TELIVISIÔ
momenti di socialità e dello stare insieme di una volta in Romagna
con il Prof. Mario Gurioli, scrittore, giornalista ed esperto di “usi e costumi della Romagna contadina”.
Gli allievi saranno invitati a raccontare, in dialetto, come si socializzava nella loro gioventù prima di Internet.

LEZIONE 3 – 20 febbraio
È LA VÉRA QUÈL CHI DÌS ?
piccolo viaggio attraverso la letteratura colta e popolare di Romagna
con il Prof. PAOLO PARMIANI, musicista, attore ed autore di canti e drammaturgia romagnola.
Gli allievi saranno invitati a leggere o a recitare un brano in romagnolo a loro scelta.

LEZIONE 4 – 27 febbraio
STASÉRA UV TÓCA A VUJÉTAR
festa finale con anteprima della presentazione del libro “UN OMAN AD SERIE “B” edizioni “Tempo
al libro” di Alfonso Nadiani.
Gli allievi, come prova finale, reciteranno un brano del libro (consegnato alla prima lezione ed incluso nel corso). Seguirà la consegna dell’attestato di partecipazione al corso con momento di convivialità curato da Osteria della Sghisa.

Costo: 55,00 €
Iscrizioni: https://goo.gl/forms/r2RpywhxUDm5wIGw2

Per coloro che si iscriveranno entro il 20 gennaio 2019 ingresso omaggio per la commedia “Tôt mèt a Casanìgh” del Teatro dei Filodrammatici di Faenza che andrà in scena il 27 gennaio 2019

Per informazioni sul programma o per eventuali richieste scrivici a distretto.a@gmail.com oppure contattaci allo 335.345811

Iniziativa ideata da Distretto A in collaborazione con Associazione Istituto F. Schurr per la valorizzazione del patrimonio dialettale romagnolo.

Si ringraziano
Osteria della Sghisa
Quazàr coworking & spazio eventi.

La nostra vignetta è tratta dal «Luneri di Smembar», di Tipografia Faentina, anno 2016. Illustrazione di Emiliano Mariani.